Fashion Fashion over 40

COSA INDOSSARE CON UN CUORE SPEZZATO

img_20170105_063252_8151
“Secondo me non ci si esprime sempre attraverso gli abiti che si indossano, a volte le persone rimangono  aggrappate al passato e diventano prigioniere delle proprie abitudini, e così i vestiti che portano non rispecchiano più la loro essenza.”

 

Un paio di giorni fa da uno scambio di opinioni con l’amica Nunzia Cillo di Entrophia è nata l’idea di un post di “rinascita”.
Nunzia poneva il quesito che spesso e volentieri noi “lifestyle blogger” ci sentiamo rivolgere da chi si trova in situazioni da cui vuole uscire ma non sa come… “Come si fa a ricominciare?” (il post di Nunzia lo trovate qui)

Io come Nunzia non ho la bacchetta magica, e quando mi viene rivolta questa domanda vi confesso che ho molte difficoltà a rispondere, ma una risposta la devo dare e la devo dare con il cuore.
Ho così pensato di ispirarmi ad un delizioso libro letto qualche tempo fa “Cosa indossare con un cuore spezzato” di Samia Murphy e iniziare a dare qualche piccolo personale consiglio sul mio Instagram e… sorpresa meravigliosa e graditissima ho trovato la risposta e gli auguri di Buon Anno dell’autrice del libro (dal mio Instagram – qui)!!!

Come si fa a ricominciare? Questo è già un modo! Andare incontro agli altri riconoscendone il valore e le potenzialità, sapendo che da tutti c’è sempre qualcosa da imparare e che aprirsi agli altri con sincerità e serenità può essere solo positivo e arricchente!
Nel mondo del blogging l’invidia e l’acidità purtroppo (come in tutti gli ambienti di lavoro) sono di casa, ma giovano a qualcuno? Io ritengo Nunzia una straordinaria professionista e una persona deliziosa quindi perchè non dirlo? Cosa ci ho guadagnato? Una nuova amica e una persona brillante e intelligente con cui scambiare idee e opinioni che possono essere solo produttive.
Quando le persone si rivolgono a me per le sedute di “personal shopping” la prima cosa che faccio è proporre un caffè, una colazione in un elegante bar del centro dove chiacchierare serenamente davanti a un croissant caldo, alla parigina, in completo relax.
La persona che si rivolge a me deve sentirsi totalmente a proprio agio e raccontarmi se stessa… come posso consigliare di cambiare modo di vestire, trucco o taglio di capelli senza conoscere chi ho difronte? Come posso arrogarmi il diritto di decidere cosa deve indossare o come deve cambiare aspetto se non ne conosco il passato, le paure, i desideri, gli interessi, se non so nulla della sua vita insomma?
Cosa indossare con un cuore spezzato? Un sorriso e la voglia di rimettersi in gioco, di ampliare le proprie conoscenze, i propri orizzonti, la voglia di andare incontro agli altri senza paura, sapendo che “l’altro” è una fonte inesauribile di arricchimento.
Abbandonare la propria confort zone non è semplice, ma vale la pena di tentare, alla fine… ci perdete qualcosa?

Nei prossimi giorni vi racconterò dei miei cambiamenti, 2 momenti di cambiamento radicale, iniziati con un outfit molto vintage, il mio cane e la presa di coscienza che una famiglia multietnica ti può aprire tutte le porte del mondo!

A proposito… io nella foto indosso un comodissimo delizioso pigiama di Luciano Soprani… ma impigrirsi in pigiama non è il modo migliore per ricominciare.
Il delizioso pigiama di Soprani riserviamolo alle serate a due.
A bientot

cover

A couple of days ago by an exchange of views with her friend Nunzia Cillo of Entrophia did the idea of a post of “rebirth.”
Nunzia raised the question that often we “lifestyle bloggers” we feel address from those in situations from which want to get out but does not know how … “How do you start?” (The post of Nunzia found here)

I like Nunzia I have no magic wand, and when it comes to me this question I confess that I have a hard time to answer, but the answer I have to give and I give with your heart.
I thought so to inspire me to a delightful book read some time ago “What to wear with a broken heart” of Samia Murphy and start giving some little personal advice on my Instagram and wonderful surprise and very welcome … I found the answer and greetings Happy Year of the author of the book !!!

How do you start? This is already a way! Reach out to others, recognizing the value and potential, knowing that all there is always something to learn and that reaching out to others with sincerity and serenity can only be positive and enriching!
In the world of blogging envy and acidity unfortunately (as in all workplaces) they are at home, but Youths to someone? I believe Nunzia an extraordinary professional and delightful person so why not say it? What have I gained? A new friend and a brilliant and intelligent person with whom to exchange ideas and opinions which can only be productive.
When people come to me for sessions of “personal shopping” the first thing I do is propose a cafe, a breakfast in an elegant downtown bar where you can chat quietly in front of a warm croissant, Parisian, in complete relaxation.
The person who turns to me should feel totally at ease and tell herself … how can I advise you to change style of dress, makeup or hairstyle without knowing who I have in front? How do I arrogate the right to decide what to wear or how to change appearance if you do not know the past, the fears, the desires, interests, I do not know anything about his life short?
What to wear with a broken heart? A smile and the desire to get back into play, to expand their knowledge, their horizons, the desire to reach out to others without fear, knowing that “the other” is an inexhaustible source of enrichment.
Abandon their comfort zone is not easy, but it is worth groped in the end … you miss something?

“According to me there is always expressed through the clothes you wear, sometimes people are clinging to the past and become prisoners of their own habits, and so the clothes you wear no longer reflect their essence.”

In the coming days I will tell you of my change, 2 times of radical change, starting with a very vintage outfits, my dog, and the realization that a multi-ethnic family you can open all the doors of the world!

By the way … I pictured wearing a very comfortable lovely pajamas by Luciano Soprani … but lazy in your pajamas is not the best way to start.
This lovely pajamas it’s only for a tete-a-tete
A bientot

No Comments Found