CROISSANTS E CAFFE’

aaa3574035e3550e1b8c8476a09aae23

“Dov’è meglio di qui?
Parigi! Place Deuphine, vicino a Pont Neuf.
Oppure seduto in un locale del Marais a bere un caffè e a mangiare croissants caldi con confettura di fragole”
(Io prima di te)

Parigi… chissà perché quando in autunno c’è una giornata uggiosa la mia mente vola sempre a Parigi.
Forse perché anche sotto l’acqua, con il mio ombrello colorato di Desigual, Parigi riesce ad avere un fascino e un romanticismo tutti suoi.
Camminare lungo i viali alberati, con le foglie colorate a terra bagnate dalla pioggia e i palazzi bianchi e azzurri che si specchiano nelle pozze dei marciapiedi, il profumo della terra bagnata, dei parchi di castagni (provate quando piove a fare un giro al Boit de Boulogne e respirate profondamente in silenzio… capirete cosa voglio dire).

Passeggiare lungo il canale di Saint Martin con le mani nelle tasche del parka, e infilarsi nelle vecchie librerie, se vi piacciono la fotografia, l’arte e il design Artazart (Quai de Valmy, 83) è un vero paradiso.
Se piove molto e il freddo si fa pungente una baguette calda con camembert e un bicchiere di bordeaux saranno apprezzatissimi in un delizioso bistrot, sedendo accanto alla finestra per guardare la pioggia scendere sulle rive del canale, guardandosi negli occhi e rompendo insieme col cucchiaino la crosticina di una dolcissima creme brulee.

Fuori dai circuiti turistici classici, Parigi ti invoglia a vivere, a ricominciare, a guardare al futuro con occhi diversi, perché a Parigi tutto può ricominciare, e tutto può accadere.
Parigi è la città delle follie! Avete mai provato a passare un Sabato di shopping a Parigi? Solo 1 giorno, partendo al mattino in aereo e rientrando la sera, sentendovi VIP per un giorno intero? (un mio Sabato di shopping Parigino – qui)
Oppure anche solo un Sabato romantico con il vostro lui, una follia, una cosa diversa… esiste un’altra città al mondo che vi invoglierebbe a salire in aereo solo per il gusto di assaporare croissants caldi e confettura di fragole seduti al Cafè de Flore magari in un tavolino accanto a Ines de la Fressange?
Parigi ha davvero la chiave del cuore di ognuno di noi.

“Se chiudo gli occhi adesso so esattamente che effetto fa trovarsi in quella piazzetta, mi ricordo ogni sensazione…”
(Io prima di te)

Photos: by PINTERES

b42fa38d75fc2eb73befd284c5fdccfc

595919ddc4cc620d31d1fd44b925e1ba

“Where better than here?
Paris! Place Deuphine, near Pont Neuf.
Or sitting in a restaurant in the Marais to drink coffee and eat warm croissants with strawberry jam “
(I before you)

Paris … I wonder why in the fall when there’s a gloomy day my mind always flies to Paris.
Perhaps because even under water, with my colorful umbrella of Desigual Paris he manages to have a charm and romance of its own.
Walking along the tree-lined streets, with colorful leaves on the ground wet from the rain and the blue and white buildings that are reflected in puddles of sidewalks, the smell of wet earth, the chestnut parks (try when it rains for a ride to Boit de Boulogne and breathe deeply in silence … see what I mean).

Stroll along the Canal Saint Martin with his hands in the pockets of his parka, and catch on the old libraries, if you like photography, art and design Artazart en Quai de Valmy, 83 is a true paradise.
If it rains a lot and the cold is biting a warm baguette with camembert cheese and a glass of burgundy will be much appreciated in a delightful bistro, sitting by the window to watch the rain fall on the banks of the canal, their eyes and breaking along with a spoon the crust a sweet creme brulee.

Off the beaten tourist tracks, Paris makes you want to live, to begin again, to look to the future with different eyes, because in Paris everything can start over, and anything can happen.
Paris is the city of madness! Have you ever tried to pass a Saturday shopping in Paris? Only one day, starting in the morning by plane and returning in the evening, and to feel VIP for a day? (A my shopping Saturday Parisian – here)
Or even just a romantic Saturday with yours him, a folly, a different thing … there is another city in the world that will invoglierebbe to rise in only one plane for the sake of taste hot croissants and strawberry jam sitting at Cafe de Flore perhaps in a table next to Ines de la Fressange?
Paris is really the key to heart of each of us.

“If I close my eyes now I know exactly how it feels to be in this square, I remember every feeling …”
(I before you)