LOOK DI UN WEEKEND MAGICO A CAVALESE

DSC05230+

“La nebbia che si posa la mattina, le pietre di un sentiero di collina
Il falco che s’innalzerà il primo raggio che verrà la neve che si scioglierà correndo al mare….
Io canto le mani in tasca canto, la voce in festa canto, la banda in testa canto, corro nel vento e canto
La vita intera canto, la primavera canto, la mia preghiera canto… per chi mi ascolterà…”

Avete mai avuto la sensazione di venire catapultate in un mondo fiabesco?
A me ultimamente succede spesso, esistono luoghi piccoli, nascosti, poco noti ai più ma che racchiudono in se tutta la magia e la bellezza delle favole.
Questa meraviglia si chiama Castello, una piccola frazione di Pellizzano in Val di Sole, un piccolo gioiellino nelle Dolomiti.
Non so per quale ragione ma questa meraviglia è circondata da nubi che conferiscono al luogo visto dall’alto (io mi trovo a Cairano), un alone di mistero… ieri ho creduto di aver trovato Camelot!
E a Camelot se lo guardate bene somiglia davvero, nascosta tra le nebbie dei territori di Avalon.
Io e il mio entusiasmo, la mia incontenibile energia, la mia voglia di catturare ogni istante e non perdermi nulla, ma proprio nulla di tutto quello che mi circonda.
Io che faccio fermare la macchina nei luoghi più assurdi e corro a perdifiato in un campo tra balle di fieno per fotografare l’impossibile.
Io che… L’impossibile non esiste, è impossibile solo se credi che lo sia.

Quassù per un lungo weekend resterò fuori dal mondo e dagli orrori che i mezzi di informazione ci stanno mostrando in questi giorni.
Accanto ai numerosi turisti austriaci e tedeschi che popolano l’hotel abbiamo assistito attoniti all’ennesimo assurdo episodio di follia toccato questa volta a Monaco e la sola cosa che è passata sulla bocca di tutti è stata “perchè?”
Questa mattina il risveglio è stato irreale e mi ha fatto ringraziare ogni singolo istante… forse dovremmo renderci conto di quanto il bene più importante che possediamo sia la vita.

Un piovoso sabato di luglio tra luoghi d’incanto e una rilassate SPA tra i monti… Cavalese, la magia delle Dolomiti.

“C’era una volta un bianco castello fatato, un grande mago l’aveva stregato per noi…”

DSC05218+

IMG_20160722_160614
abito: mercato via Fauche – ciondolo in argento Elefante bianco
IMG_20160723_112626
Il cappellino in rafia è un pezzo vintage anni ’70 rubacchiato al guardaroba di mia madre…

IMG_20160722_193135

IMG_20160722_143049

IMG_20160722_235451

“The fog that settles in the morning, the stones of a hillside path
The hawk will rise the first beam will be snow that will melt rushing to the sea ….
I sing your hands in your pocket hand, the voice singing in celebration, the band head singing, I run into the wind and singing
The whole life singing, spring singing my song … prayer for those who will listen to me … “

Have you ever had the feeling of being catapulted into a fantasy world?
To me lately often happens, there are small places, hidden, little known to most but which is at all the magic and beauty of fairy tales.
This wonder is called Castello, a small fraction of Pellizzano in Val di Sole, a small gem in the Dolomites.
I do not know why but this wonder is surrounded by clouds that give the place seen from above (I find myself Cairano), an aura of mystery … yesterday I thought I had found Camelot!
And Camelot if you look really good looks, hidden in the mists of Avalon territories.
Me and my enthusiasm, my irrepressible energy, my desire to capture every moment and not lose nothing, absolutely nothing of what surrounds me.
I doing to stop the car in the most absurd places and run at breakneck speed in a field of hay bales to photograph the impossible.
I who … The impossible does not exist, it is impossible if you believe that it is.

I’ll stay up here for a long weekend out of the world from the horrors that the media are showing us these days.
In addition to numerous Austrian and German tourists who populate the hotel we saw astonished nth absurd madness episode touched this time in Monaco and the only thing that went on everyone’s lips was “why?”
This morning waking was unreal and made me thank every single moment … maybe we should realize what the most important asset we possess is life.

A rainy Saturday in July between magic places and a relaxing spa in the mountains … Cavalese, the magic of the Dolomites.
Google Traduttore per il Business:Translator ToolkitTraduttore di siti webStrumento a supporto dell’export

facebook-profile-picture

Silvia Ramilli

Fashion, food and Lifestyle Blogger

No Comments Yet

Comments are closed