Fashion Fashion over 40

GUIDA AI SALDI 2016

IMG_20160704_190605[1]
abito: Cache Cache

Io sono impegnata nel mio progetto/tour #romanticalombardia, ma come ogni anno non rinuncio alla mia giornata shopping con i saldi estivi.
Quest’anno alla luce anche degli ultimi tristissimi avvenimenti, non ho molta voglia di shopping parigino, che riserverò a periodi migliori, lo shopping sarà solo casalingo, e come sempre non sarà fatto di acquisti in catene troppo battute o da brand troppo utilizzati, non amo le “divise” in buona sostanza.

Come scegliere gli outfit giusti durante i saldi?

Vado un po’ controcorrente, e soprattutto faccio orecchie da mercante ai soliti discorsi inutili triti e ritriti sul fatto che esistano aziende che producano abbigliamento solo per i saldi, sul fatto che i negozi propongano fondi di magazzino ecc.
A me interessano solo un paio di dettagli…

1) Mi piace? Lo compro, non mi piace? lo lascio dov’è.

2) Con il pezzo che sto comprando posso realizzare almeno 3 outfit? (regola del 3 imprescindibile) lo compro.
Non riesco a realizzare almeno 3 outfit? Il pezzo non mi serve.

3) E’ un acquisto che i aiuterà ad avere il mio stile? ok lo compro.
E’ un pezzo assolutamente dozzinale e banale? non mi serve.

Questo è l’anno dei pantaloni culotte, dei vestiti lunghi floreali, delle gonne a ruota stampate… tutti capi che sicuramente abbiamo già nei nostri armadi, capi magari di qualche anno fa, accantonati, che invece avrebbero solo bisogno di qualche aggiunta per rinfrescarne lo stile.
Cosa consigliare quindi alle over 40 che si accingono a una giornata di shopping?
Semplicemente di fare acquisti mirati, di puntare a negozi meno famosi o brand meno commerciali per acquistare capi unici e ridare nuova vita al proprio armadio, aggiungendo magari un pezzo particolare, facilmente abbinabile con la maggior parte dei capi del vostro armadio.
I miei acquisti?
Io ho scelto alcuni pezzi di Exsy, Sarah Chole, e una borsa la Fornarina… molto molto particolare, che vedrete in abbinamento nei prossimi giorni.

Da Bellagio, un abbraccio

IMG_20160705_111631[1]
Dai camerini di Pimkie
20160704_154654[1]
Shopper Zuiki – sandali Esmara

I am engaged in my project / tour #romanticalombardia, but as every year does not give up my day shopping with the summer sales.
This year, in light of recent sad events, I do not really want to shopping in Paris, which shall reserve at the best times, the shopping will only home, and as always will not be made purchases in chains too jokes or brand too used, not I love the “divided” in essence.

How to choose the right outfit during the sales?

I go a bit ‘against the current, and above all do a deaf ear to the usual trite and hackneyed useless talk about the fact that there are companies that produce clothing only for balances, knowing that propose stores stock funds etc.
To me by only a couple of details …

1) I like? I buy it, I do not like? I leave it where it is.

2) With the piece that I’m buying I can make at least three outfits? (Rule 3 essential) I buy it.
I can not make at least three outfits? The part I do not need.

3) E ‘a purchase that will help to have my style? ok I buy it.
And ‘an absolutely cheap and trivial piece? I do not need.

This is the year of the culotte pants, long floral dresses, the skirts printed … all leaders that surely we have already in our closets, clothes maybe a few years ago, set aside, that instead they would only need a few additions to rinfrescarne style.
What do you recommend then to over 40 who are going to a day of shopping?
Simply to make targeted purchases, to focus less popular shops or less commercial brand to buy unique items and give new life to your wardrobe, adding perhaps a particular piece can be easily matched with most of the leaders of your closet.
My purchases?
I chose a few pieces of Exsy, Sarah Chole, and a bag Fornarina … very very special.

No Comments Found